Saturday, December 25, 2010

MERRY CHRISTMAS!

 

 





 














 





My Christmas Tree...




















Hope you're spending a good day...



       


Best wishes to all of you!

Thursday, December 23, 2010

CARINE ROITFELD... Vogue Paris, adieu!

After ten years, Carine Roitfeld left Vogue Paris.
Dopo dieci anni, Carine Roitfeld ha lasciato la direzione di Vogue Paris.


“I had so much freedom to do everything I wanted. I think I did a good job. When everything is good, maybe I think it’s the time to do something else.”

"Ho sempre avuto la libertà di fare quello che volevo. Penso di aver svolto un ottimo lavoro. Quando però tutto è perfetto, forse arrivi a pensare che è arrivato il momento di dedicarti ad altro."






 

 

 


Carine (born in 1954), is the editor in chief from 2001. Under her guide Vogue Paris (and also Paris fashion week) has reached high levels and good appreciacion... And the advertisements increased. But there has been also some controversies: in particular relatin problems with the Balenciaga Maison (does anybody knows something about that? My informers didn't tell me the details...), and some grievances from LVMH Group who wasn't identifying himself in the magazine's image (So what? The review is not Arnault's property!). Now we have to find out what are Roitfeld's next plans... Some people say that she's working on a new editorial project, others that she's ready to join Tom Ford's group for the launch of the Women collection (afterall she contributed to revive the brand Gucci giving advices to the new designer in the Nineties)...
It remains also to discover who is going to replace her. The task is certainly hard, but the possible nominees could be:

Carine (classe 1954), è direttore dal 2001. Sotto la sua guida Vogue Paris (ma anche la settimana della moda parigina)  ha raggiunto risultati incredibili e notevole apprezzamento... E le inserzioni pubblicitarie sono aumentate considerevolmente. Non sono mancate tuttavia le polemiche: in particolare i difficili rapporti del direttore con la Maison Balenciaga (qualcuno sa di cosa si tratta? I miei informatori non hanno fornito dettagli al riguardo...), e alcune lamentele del gruppo LVMH che non si riconoscerebbe nell'immagine della rivista (e chissenefrega... il magazine non è mica di Arnault!). Resta da scoprire quali sono i progetti della Roitfeld adesso... Secondo alcuni starebbe lavorando ad un nuovo soggetto editoriale, altri credono che sia pronta ad entrare nella squadra di Tom Ford per il lancio della collezione donna (del resto fu lei a contribuire al rilancio della Gucci dando consigli al neo-direttore creativo negli anni Novanta)... 
Ancora da scoprire anche chi la sostituirà. Il compito non è sicuramente facile, tuttavia i possibili candidati potrebbero essere:


Emmanuelle Alt

























Vogue Paris Fashion director, for ten years under Carine. This is the most obvious choice, even if rumors said that could be nominated another long time assistant: Katie Grant.

Fashion director Vogue Paris, per dieci anni ha lavorato con Carine. E' la scelta più ovvia, anche se gli ultimi rumors danno come candidata anche un'altra storica collaboratrice: Katie Grant.



Anna dello Russo
























Editor at large Vogue Japan.  Icon and Fashion phenomenon in 2010. Charismatic and eclectic.

Fashion editor per Vogue Japan. Icona e fenomeno fashion del 2010. Personalità eclettica e carismatica.



Giovanna Battaglia
























Fashion editor. She has just left L'Uomo Vogue and completed a video for Vogue Paris. Plus, she is Carine's son girlfriend (let's keep it in the family! XD)

Fashion Editor. Ha appena lasciato L'Uomo Vogue e completato un video proprio per Vogue Paris. In più, è la fidanzata del figlio di Carine (rimarrebbe tutto in famiglia! XD) 


Grace Coddington

Creative Director of American Vogue. Maybe it's time to do something by her own.
Direttore creativo Vogue America. Forse è il momento per lei di fare qualcosa da sola.



Viviana Volpicella

Assistant Fashion Editor Vogue Japan. After working with AdR I think she can do anything...
Plus, I simply love her. :)

Assistant Fashion Editor a Vogue Japan. Dopo aver lavorato al fianco di AdR penso che sia in grado di fare qualunque cosa...
E poi lei mi piace un sacco. :)


Hedi Slimane

Finally a man to guide the magazine... What a revolution!

Finalmente un uomo alla guida della rivista... Che riuvoluzione!



WHICH ONE DO YOU PREFER?
Voi chi preferite? 

DO YOU HAVE ANY OTHER SUGGESTIONS?
Avete altri suggerimenti?

WE'LL SEE...
STAY TUNED! ;)




Saturday, December 18, 2010

Hollister is here.

Last week there was the opening event of a new store inside the Orio Shopping Center, which is one of the biggest here in Bergamo, just in front of the airport. I have to say I'm not in love with the shopping centres (I find them chaotic, crowded and without any personality), but that event made me curious. It was the Hollister store opening: Hollister is a young american brand born in 2000 and controlled by Abercrombie&Fitch. The style in fact is similar, in particular for the references to the surfers world, to California, for the use of the logo (in this case a flying seagull)... For a professional surfer (!!! XD) like me what a good occasion to have a look. So, after a stop in the Apple Store, there we were: the shop is a sort of log cabin on the sea (well, with just little imagination...) with guys as lifeguards in swimming costumes and suntan cream on the nose at the entrance. Inside, boys and girls (all beautiful... who is doing the selection???) with check shirts and flip-flops, loud music, practically no lights and scent everywhere... I was so dazed that I don't even know what I was able to buy...

Settimana scorsa c'è stata l'inaugurazione di un nuovo store all'interno di Orio Center, uno dei più grandi centri commerciali di Bergamo, di fronte all'aereoporto. Premesso che I centri commerciali non mi sono mai piaciuti, (li trovo caotici, affollati e privi di personalità), devo dire che l'evento mi aveva scatenato una  certa curiosità. Si trattava infatti dell'apertura dello store Hollister, giovane marchio americano nato nel 2000 e gestito da Abercrombie&Fitch. Lo stile infatti lo ricorda molto da vicino, in particolare nei riferimenti al mondo del surf, della California, nell'uso del logo (in questo caso si tratta di un gabbiano in volo)... Per un surfer professionista (!!! XD) come me non poteva esserci occasione migliore per poter dare un'occhiata. Così dopo aver essere passati all'Apple Store eccoci qui: il negozio è una sorta di casetta di legno sul mare (con un po' di immaginazione ovviamente) con ragazzi-guardaspiaggia in costume da bagno e crema solare sul naso all'entrata. All'interno, ragazzi e ragazze (tutti belli... ma chi le fa le selezioni???) in camicie scozzesi e infradito, musica a tutto volume, luci inesistenti e profumo ovunque... Ero così stordito che non so nemmeno che cosa sono riuscito a comprare...





This is me in the Hollister Campaign! XD



The line outside the store in the morning... Crazy!





And down here the result of my visit :S

Just three things I've bought... The rest maybe in the next posts ;)


Ok, I look like a teenager... Damn.



STAY TUNED!

Follow this blog with bloglovin

Follow TheBigioFactor